Innovazioni per una società aperta

ARCHIVIO Innovazione

HackaMOL 2019: i vincitori della II edizione del contest di MutuiOnline rivolto a sviluppatori software

HackaMOL 2019

Sabato 25 e domenica 26 Maggio in Sardegna si è svolta la seconda edizione di HackaMOL, il contest per sviluppatori software organizzato da MutuiOline nella sua sede di Monastir, premi in denaro e opportunità lavorative. I partecipanti coinvolti hanno avuto a disposizione 30 ore per dare vita alla propria creatività e sviluppare soluzioni all’avanguardia in ambito Software, Machine Learning e Robotic Process Automation.

 

Gruppo MutuiOnline da tempo investe sulla Sardegna e sui giovani sardi. Sono più di 600 infatti i ragazzi che lavorano nelle due sedi sarde di Monastir e Cagliari, suddivisi nel settore broking e nel settore outsourcing. Gruppo MutuiOnline è un’idea nata tra le aule del Massachusetts Institute of Technology nel 1996, dove Marco Pescarmona e Alessandro Fracassi, attualmente Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo, hanno frequentato il Master in Business Administration. Oggi Gruppo MOL è la holding di un gruppo di società che ricopre una posizione di leadership nel mercato italiano della comparazione, promozione e intermediazione online di prodotti di istituzioni finanziarie e di operatori e-commerce.

 

Il contest, rivolto sia a singoli individui che a team già formati del settore IT, ha richiesto ai partecipanti di sviluppare un software dalle ore 9.00 del sabato mattina alle 16.30 della domenica.

 

Premi in denaro per i primi due progetti classificati e per i migliori talenti l’opportunità di essere inseriti nel team di sviluppo del software nella sua versione definitiva, direttamente in azienda. Il team ad essersi aggiudicato il primo premio è stato “Coffee Break Enterprise” composto da Renato Caboni, Andrea Manchinu, Gianluca Molinu, Igor Martis e Stefano Fadda. Il secondo premio, invece, è stato assegnato ai “Robo Sapiens” di Marcello Chirri, Walid Iguider, Lala Chaimae Naciri, Simone Demuro e Preet Inder Saini.