Innovazioni per una società aperta

Imprese

Il progetto “Giovani e Lavoro” di Intesa Sanpaolo per cinquemila giovani

Intesa Sanpaolo lancia un programma formativo per l’inserimento di 5.000 giovani in cerca di occupazione tra i 18 e i 29 anni entro il 2021: il progetto “Giovani e Lavoro”, che mette in relazione tre elementi fondamentali: la disoccupazione giovanile, le aree geografiche dove questa è più elevata e la richiesta di personale già formato da parte delle imprese. Il tutto in collaborazione con Generation Italy, no profit fondata dalla McKinsey & Company nel 2015 con l’obiettivo di contribuire a ridurre il fenomeno della disoccupazione giovanile. In tre anni, Generation ha diplomato e accompagnato nel mondo del lavoro oltre 26.000 studenti provenienti da 100 città in 11 Paesi nel mondo.

 

In seguito ad una presentazione del progetto alle aziende interessate del Lazio e della Campania, è emersa la forte esigenza di colmare il disallineamento di competenze tra domanda e offerta di lavoro, in particolare per figure quali gli addetti alla ristorazione/alberghiero, alla vendita retail e nel settore informatico, settori dove le esigenze delle imprese rispetto a personale formato da assumere sono state individuate come più forti. L’obiettivo, quindi, è quello di offrire un percorso gratuito per permettere ai giovani di sviluppare competenze altamente qualificate e spendibili nel mondo del lavoro, competenze tecniche, attitudinali e comportamentali (soft skills), e fornire alle aziende un bacino di candidati qualificati da assumere. I corsi verteranno su 3 settori: vendite, alberghiero/ristorazione e hi-tech e i profili professionali su cui si specializzeranno i giovani saranno i seguenti:

 

  • Addetto alle vendite;
  • Specialista Settore Alberghiero/Ristorazione;
  • Specialista Settore High – Tech

 

I corsi (gratuiti) prevedono attività di supporto e mentorship per i partecipanti al termine di ogni percorso per condividere esperienze e ricevere consigli su come superare le prime difficoltà; la durata è variabile, da 3 a 12 settimane, e si svolgeranno a Roma e Napoli e, dal 2020, saranno attivati corsi anche a Torino, Milano e Bari.

 

Paolo Bonassi, Responsabile Direzione Strategic Support Intesa Sanpaolo, a proposito del progetto spiega: “Il fenomeno della disoccupazione giovanile si scontra in modo paradossale con la difficoltà delle imprese a reperire risorse già formate. Con questo progetto Intesa Sanpaolo affronta uno dei temi più urgenti, l’accesso dei giovani al mondo del lavoro, sotto un duplice aspetto: offre ai giovani strumenti per competere nella ricerca di un’occupazione avviandoli a una professione; allo stesso tempo risponde all’esigenza espressa dalle nostre imprese di inserire personale motivato e con una formazione di base”.

 

Per maggiori informazioni il comunicato stampa e per candidarsi ai corsi del programma “Giovani e Lavoro” consultare il sito ufficiale.