Innovazioni per una società aperta

ARCHIVIO Imprese

La «fabbrica Brescia» adotta studenti per creare addetti formati 4.0

L’imprenditore Gianfausto Ferrari, promotore dell’iniziativa formativa, lavora da sempre a progetti per l’innovazione e durante la sua carriera è stato CEO e Presidente di molte aziende nel Nord Italia. Nel 2009 ha co-fondato il Superpartes Innovation Campus per promuovere l’innovazione nel Paese e nel 2011 Talent Garden del quale è stato il primo Presidente.

 

Ad oggi tra i vari progetti in corso, in qualità di Presidente tecnologico di Superpartes Spa e presidente dell’ente correlato Digital Universitas, ha dato vita al corso di “Digital Transformation” (quest’anno è la 4° edizione) e al master in meccatronicaMechanical Department”, che a settembre partirà con la 1° edizione. Tutti e due i corsi (posti disponibili 25-30 persone) prevedono lo svolgersi di 6 mesi teorici di lezioni e 6 mesi di stage retribuiti presso le aziende che supportano e finanziano l’intero programma, adottando ogni partecipante con una borsa di studio completa.

 

L’obiettivo, in entrambi i casi, è quello di offrire una soluzione per diminuire il divario tra le competenze fornite dal sistema scolastico e quelle richieste dalle aziende. Nel caso del master in meccatronica, nello specifico, il percorso è mirato a colmare il gap innescato dalla rivoluzione 4.0 all’interno delle fabbriche. Nell’ultima edizione di Orientagiovani Confindustria ha evidenziato, infatti, che le aziende italiane oggi cercano quasi 200mila super-tecnici (più di un terzo nella meccanica), di cui uno su tre è di difficile reperimento.

 

Le iscrizioni sono aperte sia per il master in Digital Transformation (fino al 15 giugno 2019, le lezioni inizieranno il 20 luglio) che per quello di “Mechanical Department” (data del termine delle iscrizioni non chiara), che partirà a settembre a Brescia.

 

Per saperne di più