Innovazioni per una società aperta

ARCHIVIO Formazione

Nasce MADE, il Competence Center guidato dal Politecnico di Milano

Agli inizi di gennaio è stata costituita la società consortile a responsabilità limitata che ha dato vita al Competence Center MADE con 39 firme di provider tecnologici, consulenti, integratori di sistema, esperti della formazione e Inail, che si affiancano a Università di Bergamo, Brescia e Pavia e alla capofila Politecnico di Milano. Tra i finanziamenti pubblici (11 milioni) e altrettanti privati, il capitale totale pari a 22 milioni verrà destinato sia a progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico (8 milioni), sia ad attrezzature e personale (14 milioni).

 

La sede scelta per il Competence Center, che sarà attivo da settembre, è nel Campus Bovisa, elemento che agevolerà l’espansione di MADE, dal momento che vi sono realtà importanti nel contesto dell’innovazione come ad esempio PoliHub, l’acceleratore del Politecnico di Milano che ospita 113 realtà imprenditoriali, e la Joint Platform dello stesso ateneo milanese con la Tsinghua University di Pechino.

 

MADE si estenderà su 2000 mq di superficie dove ci saranno 14 isole dimostrative sulle principali tecnologie abilitanti (dalla progettazione 3D ai cobot, dai big data alla cyber security, dall’efficienza energetica alle interfacce uomo macchina), in questo modo le aziende avranno la possibilità di comprendere come le soluzioni attualmente disponibili possano essere impiegate per migliorare la loro competitività. Inoltre, sarà possibile usufruire dei percorsi di formazione specifici.

 

Tra gli obiettivi a medio termine vi è, in tre anni, quello di coinvolgere con attività formative-divulgative (sulle potenzialità delle tecnologie digitali) più di 10.000 persone e sviluppare più di 390 progetti e 200 assessment digitali, coinvolgendo circa 15.000 aziende italiane, di cui l’80% rappresentato da pmi.

 

Dalle dichiarazioni del presidente del Competence Center, Marco Taisch, emerge chiaramente quanto esso rappresenti un’iniziativa di dimensione nazionale ed internazionale fortemente caratterizzata dalla presenza e collaborazione delle imprese. Tra i partner del progetto vi sono società tecnologiche come IBM, SAP e PTC, società come Gi Group per l’ambito delle competenze 4.0.