Innovazioni per una società aperta

Imprese

Rinnovato l’accordo tra ABB e Università di Genova all’insegna dell’innovazione

ABB e Università di Genova hanno rinnovato l’accordo di collaborazione che si propone di migliorare la qualità dei processi formativi e di ricerca, di favorire la diffusione della cultura d’impresa e di promuovere l’integrazione delle innovazioni digitali in ambito industriale e universitario.

 

La collaborazione si concretizzerà nello svolgimento di ricerche di comune interesse, nella formazione di risorse di elevata qualificazione e nell’attivazione di premi, borse di studio, tesi di laurea, seminari, stage e altre iniziative di orientamento tra le quali, dottorati di ricerca, master, corsi di aggiornamento e/o riqualificazione professionale, interventi per favorire l’inserimento nel mondo professionale. Tra gli strumenti più significativi, ricordiamo l’istituzione dei Premi di Laurea sui temi della Digitalizzazione e Smart Cities, intitolati alla memoria di GB Ferrari.

 

“L’accordo con ABB”, ha dichiarato il Rettore, Paolo Comanducci, “oltre a essere una grande occasione per i nostri studenti, è un esempio di proficua collaborazione tra l’Università e un’azienda all’avanguardia. Lo scopo è quello di promuovere future figure professionali, con ricadute importanti in termini di formazione di nuove competenze in ambito digitale sia in termini di prodotti e servizi per i cittadini”.

 

Danilo Moresco, responsabile globale dell’unità Power & Water di ABB ha rilevato come “la formazione in ambito digitale rappresenti oggi più che mai uno degli assi strategici per la crescita dell’economia e una grande opportunità per i nostri territori che i giovani devono saper cogliere e su cui devono poter investire”.

L’accordo si inserisce in una serie di azioni che ABB Italia sta svolgendo sul territorio ligure, da sempre molto sensibile a tematiche ambientali e infrastrutturali. ABB è parte attiva del progetto “Start 4.0 per la Sicurezza e l’Ottimizzazione delle Infrastrutture critiche”, che si pone l’obiettivo di sviluppare nuove competenze, identificare soluzioni tecniche e tecnologiche adeguate, sviluppare e validare nuovi approcci metodologici.

 

Start 4.0 si occuperà anche della formazione permanente su cybersecurity e safety per le infrastrutture critiche dei settori dell’energia, trasporti, idrico, produzione e porti. ABB contribuirà a questo progetto con il proprio ABB Ability Collaborative Operations Center, infrastruttura digitale in cui i propri esperti, avvalendosi di software all’avanguardia e di sistemi di intelligenza artificiale, collaborano per fornire servizi avanzati volti ad assicurare la continuità dell’attività negli impianti idrici e di generazione dell’energia e nel settore navale.