Innovazioni per una società aperta

Formazione

Tor Vergata ed EY insieme per promuovere soluzioni innovative in ambito Blockchain e IoT

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ed EY firmano una convenzione da cui prendono il via diverse iniziative e progetti per lo sviluppo di soluzioni in ambito blockchain, Internet of Things e Distributed Ledger Technology (DLT). Nasce anche l’Innovation LAB il cui obiettivo è quello di avvalersi di un pool di risorse aggiuntive con specifiche skill e competenze sui temi di sviluppo di soluzioni in ambito Blockchain e IoT. Verranno organizzati anche diversi eventi, seminari e workshop per gli studenti. Possono partecipare al LAB neolaureati e laureandi (corsi di laurea triennali e magistrali) in ingegneria dell’Informazione e Gestionale e studenti post-laurea magistrale interessati ad avviare un percorso di dottorato.

Gli studenti che soddisfano i requisiti, dopo aver superato una fase di selezione, saranno inseriti per un anno all’interno del LAB sino al raggiungimento di un numero massimo di 10 persone per ciascun anno. La convenzione prevede anche una serie di corsi di alta formazione negli ambiti delle tecnologie blockchain, della DLT e dello IoT e della gestione di impresa tramite queste. Grazie alla collaborazione sarà possibile per le due realtà partecipare in maniera congiunta a progetti finalizzati di ricerca e di formazione, sia nazionali che internazionali. Inoltre, EY destinerà due borse di studio all’anno, del valore di 20 mila euro ciascuna, a sostegno delle attività dell’Innovation LAB.

 

Giuseppe Novelli, Rettore dell’Università “Tor Vergata”, rileva in una dichiarazione che accordi come quello che lega l’Università a EY raccontano “il nostro committment verso una società che cambia, un mondo dell’impresa che si trasforma, un mercato del lavoro che chiede nuove figure professionali, con competenze all’avanguardia: è la nostra Terza missione”.

 

Donato Iacovone, AD di EY in Italia e Managing Partner dell’area Mediterranea, sottolinea come le competenze più ricercate siano quelle legate alla trasformazione digitale: “Cresce il fabbisogno di laureati specializzati in nuove tecnologie, con competenze strategiche e in aree tecnologiche emergenti, come la Blockchain, che non riesce a essere coperto dalla media dei circa 7.500 laureati annui, mentre al contrario c’è un eccesso di offerta di diplomati nel settore ICT. Proprio per far fronte a questa esigenza nasce l’Innovation LAB Blockchain-IoT, frutto della collaborazione tra EY e l’Università di Tor Vergata, eccellenza per la formazione degli studenti negli ambiti più innovativi”.

 

Per ulteriori informazioni.